CONSIGLI PER IL TRASLOCO “FAI DA TE”

  1. Battiston - soluzioni su misura per il trasloco

Consigli per minimizzare le spese… e la fatica del vostro trasloco

Avete deciso di cambiare casa o ufficio? Dopo aver firmato il contratto di affitto o compravendita inizia la “dura” fase del trasloco: trasportare tutte le proprie cose da un appartamento all’altro può essere molto faticoso, soprattutto se avete optato per una soluzione “fai da te”. Lo stress da trasloco è in agguato e raggiunge il suo apice man mano che la data ultima del trasferimento si avvicina, ma per affrontare con tranquillità la fase del trasloco basta seguire alcuni semplici consigli generali, validi per qualsiasi soluzione di trasloco abbiate scelto. Nella sezione articoli di questo sito potete trovare diversi approfondimenti che vi aiuteranno a seguire ed affrontare ogni fase del trasloco, dagli aspetti pratici a quelli burocratici.

 

Valutare bene l’entità del trasloco.

Innanzitutto è bene valutare se la posizione dei due appartamenti rende agevole o meno il trasporto degli scatoloni e se gli oggetti da portar via sono tanti e molto pesanti o ingombranti: in questi casi forse risulta più conveniente richiedere un preventivo per una formula “all inclusive” o “chiavi in mano”, per non rischiare che i vostri oggetti vengano danneggiati durante le operazioni di carico, scarico e trasloco.
Se invece i locali sono facilmente accessibili, il materiale da trasferire non è eccessivamente pesante o ingombrante e non si ha particolare fretta di liberare i locali, allora la soluzione “fai da te” è sicuramente il modo più economico per procedere.

 

Cosa fare

E’ necessario inscatolare tutti gli oggetti della casa, utilizzando del materiale specifico per l’imballaggio, soprattutto nel caso degli oggetti più fragili, come ad esempio il pluriball, quel materiale trasparente con le “bolle che scoppiettano” che protegge gli oggetti dagli urti causati dal trasporto. Inoltre è possibile utilizzare la carta da giornale, materiale a costo zero utile per gli oggetti meno fragili. Ricordiamo che Battiston Traslochi vi fornisce tutto il necessario per l’imballaggio: dagli scatoloni appositamente preparati per il trasloco (più resistenti di quelli normali che si reperiscono normalmente) al materiale “riempitivo”, a quello per proteggere gli oggetti.

I mobili dovranno essere smontati ed imballati, ricordandosi di conservare viti e bulloni e avendo cura di dividerle mobile per mobile, in modo che sia facile reperirle al momento del montaggio.

Avere a disposizione un mezzo di trasporto adeguato è fondamentale per minimizzare i tempi e la fatica di un trasloco. Se non ne avete a disposizione non improvvisate con mezzi di fortuna, magari girando in auto col bagagliaio semi-aperto: scelte del genere possono costarvi come minimo una multa salata… Richiedeteci un preventivo per il noleggio dei mezzi: spesso a conti fatti risulta essere la scelta migliore e… chiedere un preventivo non costa niente! Inoltre sono disponibili a noleggio anche scale mobili e carrelli elevatori che, nel caso di locali che non si trovano ai primi piani, possono farvi risparmiare molto tempo e fatica.

Per il trasporto degli elettrodomestici, fate attenzione ai tubi dell’acqua della lavatrice e della lavastoviglie: controllate di aver fatto uscire tutta l’acqua presente per evitare di bagnare il furgone e gli scatoloni. Lo stesso vale per il frigorifero che va spento e asciugato per evitare lo stesso problema.

Non cercate di fare tutto da soli: per quanta fiducia si possa avere nelle proprie forze, conviene essere sempre almeno in 2, meglio 4 persone, per affrontare un trasloco: dividere gli scatoloni pesanti e non viaggiare troppo “carichi” è il modo migliore per evitare infortuni o danni agli oggetti. Gli scatoloni più ingombranti e i mobili vanno sempre traslocati in 2 e con almeno una persona che “supervisioni”, per evitare che durante le “manovre” in spazi stretti (ad esempio nella rampa delle scale, o attraverso le porte), non si rischi di danneggiare l’oggetto stesso o l’edificio (muri, finiture, ecc..).

Per il resto valgono i consigli riportati nell’articolo “Consigli per il trasloco” che vi invitiamo a leggere per maggiori approfondimenti.

Posted in:

Rispondi